Un giorno

Libro che non avrei comprato mai, snob quale sono e altamente selettiva. M’era capitato di vederne il film [su quelli invece non ho grandi pretese, basta che non siano horror, poi vado da “JFK-Un caso ancora aperto” a “La squadra più scassata della lega” nell’arco temporale di una serata] perché mi sta assai simpatica Anne Hathaway, solo che il film non m’era piaciuto chissà quanto. Mie amiche a dirmi: “Vedi che il libro è più bello! Leggi il libro! Fidati!” e anche: “Non credo rientri nel genere di libri che solitamente leggi tu, ma: leggilo!”.
Ok, ok. Trovato su Libraccio.it, comprato dunque di seconda mano giusto per non imprecare troppo se mi fossi trovata in una banale storia d’amore da femminucce, anche se son femmina.
Si tratta di una storia d’amore. Ma se avete visto il film, è inutile che mi soffermi su quella. Ciò che invece mi ha purtroppo appassionata alle pagine è la constatazione di come dei giovani promettenti, intelligenti, capaci, non riescano ad adempiere pienamente ad un destino che a loro spetta. Emma e Dexter hanno studiato, sono pronti a lanciarsi nel mondo del lavoro, hanno dalla loro la giovinezza, l’audacia, la cultura, il cervello attivissimo, l’ironia e persino la bella presenza. Eppure si muovono alla meno peggio nel mondo. Perché? Uno li vedrebbe ai vertici di una professione di successo. Eppure no, non riescono. Emma avrebbe potuto scrivere il nuovo capolavoro della letteratura mondiale, Dexter te lo saresti immaginato come nuovo premier, o capo di una società d’affari fondata da lui e che scala il mercato occidentale. Invece: no. Emma riesce finalmente a scrivere qualcosa: una saga per bambini/adolescenti, mentre Dex prima fa il presentatore di programmi trash, poi finisce a dirigere una piccola enoteca di sua proprietà. Due brillanti che avrebbero potuto davvero emergere nel mondo. Ma non lo fanno.
Perché?
Perché c’è sempre meno spazio sul pianeta Terra per chi avrebbe le carte in regola? Perché si son persi nel troppo flusso di coscienza e crescita? O forse solo perché non hanno ceduto subito alla loro empatia complice e perfetta? Insieme avrebbero potuto dare sfogo al singolo disegno promettente per ciascuno dei due. Separati ma mai distanti, funzionano male. E’ così quindi? Questa la segreta verità? Chi lo sa.

Citazioni:

Ragionò: esser coraggiosi, osare, lasciare il segno. Ecco il trucco. Non proprio cambiare il mondo, soltanto il pezzettino attorno a te. Esci allo scoperto con la tua doppia laurea a pieni voti, la tua passione e la nuova macchina da scrivere elettrica Smith Corona, e dacci dentro. Cambia la vita grazie all’arte, magari. Scrivi divinamente. Coltiva le amicizie, non derogare ai tuoi principi, vivi alla grande, intensamente. Fai nuove esperienze. Se possibile, ama e fatti amare. Mangia con giudizio. Tanto per fare qualche esempio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...